Il Legno

I motoryacts esclusivi in legno dalle impareggiabili prestazioni.
Legno, tecnologia antica e straordinariamente nuova, quanto mai evoluta e attuale. La scarsa disponibilità del legno e il suo costo sempre più elevato avevano spinto a cercare nuovi materiali, come ferro e alluminio, che però non si sono dimostrati in grado di sostituire pienamente il legno per le sue proprietà di coibenza, di coefficiente elastico e di durata, che restano inalterate nel tempo, come è noto il legno non ha nessun “effetto memoria”. I progressi della chimica nei collanti hanno portato negli anni '50 a una vera e propria rivoluzione tecnologica del legno impiegato nel campo navale, con la realizzazione dei diversi compensati multistrati, sino a giungere all'attuale superlamellare corazzato marino, ottenuti sovrapponendo ortogonalmente tra loro fogli molto sottili di legni anche diversi ed incollati mediante colle fenoliche termoindurenti irreversibili. Questo nuovo legno che possiamo definire "tecnologico", tamponato dai collanti e dai trattamenti anti-insetto, risulta infatti in grado di resistere nel tempo all'azione degli agenti esterni, mantenendo le sue peculiarità naturali (elasticità, resistenza e coibenza) che di fatto lo rendono insuperabile come materiale di costruzione navale, senza confronto con altri materiali, quali vetroresina, compositi, ferro o alluminio. Per la loro accurata lavorazione i compensati risultano perfettamente essiccati; senza tensioni interne; inoltre variando la composizione dei legni e degli spessori è possibile raggiungere quelle caratteristiche di resistenza e flessione di volta in volta necessarie.

Le nuove colle termoindurenti fenoliche e resorciniche consentono poi di saldare perfettamente tra loro gli elementi ricavati dai pannelli di superlamellare corazzato marino omologato RINa e permettono così di realizzare in un solo pezzo fiancate e fondi. I motoryachts Camuffo sono realizzati con una struttura a maglia stretta in legno massiccio, lavorato secondo vena in modo da sfruttare la venatura della fibra, per conferire impareggiabile elasticità e assorbimento dinamico alla struttura portante; ciò consente peraltro la formazione di doppi fondi e intercapedini fra serrette interne e fasciame esterno che, riciclando l'aria dal basso, creano un ambiente naturale sempre equilibrato, privo di condensa, rendendo piacevole il soggiorno a bordo. Il paramezzale, la chiglia, il dritto e la ruota sono realizzati con Iroko massiccio 70x100mm, le piane delle ordinate del fondo sono in Iroko 32x100, mentre gli staminali delle fiancate sono in Mogano Sapeli 28x100. Il passo tra le ordinate è di 400 mm; i longheroni del fondo sono in Mogano-Douglas 60x170 mentre i correnti longitudinali sul fondo sono in Mogano 18xl00 e sui fianchi Douglas 15xl00, con i bagli in Mogano 40x60 e passo di 250 mm.

I legni decorativi sono essenze pregiate come i Mogani Sapeli e Khaya Ivorensis, il Teak, le radiche di Erable e di Noce ecc., i fasciami in superlamellare corazzato marino da 20 mm, misto Mogano Sapeli-Faggio da 19 strati per il fondo e in Mogano Khaya Ivorensis da 18 mm a 17 strati per le fiancate, i corsi longitudinali in Teak massiccio del Siam -sapientemente lavorati ed incollati con resine resorciniche termoindurenti, perni e chiodi in rame elettrolitico e acciaio inox Aisi 316 tipo strong-hold, offrono una insuperata garanzia di robustezza e qualità del prodotto inalterabili nel tempo, mentre le verniciature con dieci mani di prodotti sintetici monocomponenti ne garantiscono la protezione. Gli scafi Camuffo offrono elasticità, elevata capacità fonoisolante, stabilità del materiale (assenza di osmosi) ed ottima coibentazione, naturalmente fornite dal legno; questo materiale ha la minor conducibilità termica tra quelli impiegati nella costruzione navale (0,1 W/m K rispetto agli 0,75 delle materie plastiche, ai 45 dell'acciaio e ai 200 dell'alluminio).
Tutto ciò richiede una manutenzione minima quale la semplice verniciatura dello scafo esterno dopo cinque-sei anni, il rinnovo annuale dell'antivegetativa ed il lavaggio mensile del ponte in teak con acqua e sapone. Internamente i motoryachts Camuffo consentono la massima abitabilità in uno straordinario comfort che può essere personalizzato dal cliente con arredi, corredi e tappezzerie con tessuti e colori a scelta, per meglio godere, nel perfetto isolamento dalla rumorosità, le eccezionali prestazioni fornite in navigazione. Ogni centimetro è stato pensato per vivere il mare in sicurezza; gli interni dell'imbarcazione sono infatti costituiti da oltre 750 pezzi sagomati e strutturati a telaio di Mogano Khaya Ivorensis e compensato di Mogano in tinte chiare con specchiature in radica chiara e scura, cieli in pregiata pelle marina e radiche chiare, cornici e coprifili in Teck, il tutto verniciato con 10 mani di vernice trasparente sintetica monocomponente. I singoli pezzi sono interamente smontabili con il cacciavite così da consentire qualsiasi tipo d'intervento in ogni punto dello scafo.

Continua a leggere